Lovid-19 - Storia di una (quasi) guarigione

Edizioni Amazon 2020
Una storia scritta sotto forma di diario, concepito durante il lockdown, dove una cinquantenne, genitore single, vive una quarantena nella quarantena facendo luce sul parallelismo tra virus e contagio affettivo che sviluppa ogni volta dall'incontro con l’altro.
La fine di una relazione con un uomo definito “re assoluto del regno di Assenza e l’incarnazione di Eros”, la porterà a interfacciarsi con le contraddizioni di vivere le relazioni tra due bisogni opposti: attaccamento e distanza.
In questo percorso di indagine a ritroso, di viaggio nella caleidoscopica realtà femminile, di ricerca di senso dell’impermanenza attraverso la letteratura e la poesia, il controcanto alla protagonista sarà dato dalla figlia adolescente, piccola hacker più saggia di lei, Beth e Gioia, le amiche di sempre, diverse e complementari, Cugino G., romantico accumulatore seriale e Marce dei cani, ex boyfriend.
Sullo sfondo di attualità e tematiche urgenti (dal femminicidio all'ambiente), si snodano SMS, dating app e la Grecia delle origini con la forza del mito che porteranno a una guarigione attraverso l’accettazione dell’incoerenza e della complessità.
Nella perdita e nell'abbandono c'è sempre una risorsa di guarigione:
è osservarsi, leggersi e permettere che il nostro racconto di sé crei un nuovo modo di essere.
🛒 Disponibile in:
📘 eBook versione in italiano
📕 Copertina flessibile
"Una storia che non può prescindere da quanto stiamo vivendo tutti noi a causa della pandemia, anche se mi ero ripromessa di non farne accenno se non fosse stato strettamente necessario, per non seguire la corrente; il fatto è che mi è stata proposta da una scrittrice dalla biografia troppo interessante per lasciarmela sfuggire."
➡️ www.storiacontinua.com
"Quale momento migliore per iniziare un diario se non nel periodo del Lockdown? Pensateci, un momento perfetto per rimuginare su tutto ciò che ci ha procurato dolore, per metabolizzarlo e andare avanti."
➡️ www.natividigitaliedizioni.it
"Di questa complessa autoproduzione di un'autrice già pubblicata da editori importanti italiani e stranieri tengo a dire subito dell'approccio originale: una sorta di piccola "opera totale", che ci immerge nello stato mentale, sensoriale, emotivo della protagonista attraverso una serie di riferimenti culturali vivi.."
Recensito in Germania (da Amazon)
🎙️ Clip radiofonica del libro
🎙️ Clip radiofonica del libro
➡️ www.dueminutiunlibro.it/
➡️ www.gliscrittoridellaportaaccanto.com📚 I libri di Elena Soprano
Lovid19

Incipit

05/03/2020

Quattro giorni senza di te.
Il primo per mancarti, il secondo per odiarti, il terzo fingendo di avere agguati di allergia per giustificare naso che cola e occhi a lacrima, il quarto per rendermi conto che la mia adolescenza, vissuta al riparo quasi cinquant’anni da qualsiasi mutazione emotiva, è al suo massimo splendore. Dovrò scendere a patti con la mia idea di età adulta e di decadenza. Sono in vetta ai miei ottomila di sconcerto e immaturità e da lì vedo mia figlia che ha appena iniziato la sua risalita da una latitudine che per fortuna non incrocia la mia con passaggi a imbuto e strapiombi.
Alta e secca, ma con un principio di sinuosità da fumetto che le modella addosso leggings e t-shirt, è in una fase “animalista” con una passione smodata per i ricci. Le ho parlato di Konrad Lorenz, l’etologo, e su Wikipedia abbiamo letto: “L’amore per le anatre che mi prese allora e che ancor oggi mi possiede, forse è una buona esemplificazione di come anche negli uomini possano verificarsi imprinting irreversibili”.
Come è stato con te. Dal primo sguardo in poi son diventata la tua papera.
    06/03/2020

    Il video dei ragazzi con il leone. E la musica di Whitney Houston. Va be’, è da lacrima persa e ci sta. L’ho guardato due volte di seguito e, sola in casa, ho pianto per tutti gli abbandoni del mondo. Vorrei mandartelo per dirti che non so chi tra noi due fosse il cucciolo. A volte penso di essere stata io. Con te ho giocato ed è stata la migliore delle cattività. A volte penso sia stato tu. Tu che hai deciso che io decidessi di rivolere la mia libertà. Te lo lascio credere.
    07/03/2020

    Mia figlia fa la lavatrice. E senza chiedere mette la tua maglietta nel bucato.
    Lei gira con delle magliette ammazza-tafani: le ho insegnato ad annusare le cose per capire quando sono da lavare anche se non hanno macchie. Quando l’ho cercata e mi ha detto che era già in centrifuga un “nooo!” mi si è strozzato in gola.
    “Be’, ma potevi chiedere!” ho sbottato.
    “Mamma, sapeva di rancido come l’alone che lascia il prof di geografia” mi ha risposto.
    È in seconda media, che ne sa lei di ferormoni.

    08/03/2020

    Forse allargheranno la zona rossa. Almeno avrò un motivo valido per non muovermi. Anche perché peggioro: senza di te mi manca l’ossigeno, tutto è fatica, innaturale, inevitabile. La mia coda dell’occhio ha intravisto una parte di SMS in una notifica. “Una domanda...” cominciava. Ero sicura fossi tu. Che chiedevi come mai ti avessi tolto la compatibilità da Tinder. Ho pensato di risponderti con una cosa carina mimetizzando le mie escoriazioni psichiche:

    “Gentile cliente,
    le nostre eroticdolls ad alto funzionamento di pensiero e con optional di parola sono dotate di un sistema tamagotchi per cui, se non esposte all'interazione di cui necessitano, implode.
    I materiali sono riconvertiti da una nostra filiale associata in rivestimenti per mobili da ufficio. Tuttavia, in questo delicato momento storico, l’OMS ci ha chiesto una riconversione in mascherine chirurgiche.
    La loro memoria viene invece caricata in un archivio digitale a cui i nostri programmatori attingono per dar vita a nuovi modelli, sempre esclusivi e di eccellenza, al passo coi tempi.
    Certi che troverà altre versioni in linea coi suoi bisogni, porgiamo i migliori saluti.”

    Poi ho aperto il messaggio e ho scoperto che era il maestro di chitarra di mia figlia che chiedeva conferma per la lezione via Skype.
    (da Lovid-19)
    🎧🎧🎧🎧🎧
    All'interno della versione ebook ci sono dei link che rimandano a video, canzoni, articoli per entrare meglio nel mood del romanzo - che si svolge nell'arco di tre mesi- tra marzo e maggio - e nel mondo della protagonista. Eccoli di seguito:
    Play List
    05/03/2020
    Konrad Lorenz, A passo di imprinting
    06/03/2020
    Il vecchio sognava i leoni (Ernest Hemingway, da Il vecchio e il mare)
    09/03/2020
    Bruce Springsteen, Purple Rain
    10/03/2020
    Peter Silberman , New York
    11/03/2020
    Alda Merini, Cantare la follia
    12/03/2020
    Emily Dickinson, Versi d’incanto
    14/03/2020
    Charles Tomlison, La prospettiva inversa
    15/03/2020
    Anna Sexton, Bellissima Anne
    15/03/2020
    Io preda
    16/03/2020
    Milano mia, Mylano
    20/03/2020
    Mary Oliver, Come avrei voluto essere te, Mary
    22/03/2020
    Marianne Moore, Molto di più di un drago
    23/03/2020
    Patrizia Valduga, L’odore del sesso in versi
    24/03/2020
    Elisabeth Bishop, Il miracolo della parola
    25/03/2020
    Mina, Se telefonando
    26/03/2020
    Silvia Plath, “La gioia selvaggia della poesia”
    27/03/2020
    Una gioia delfina
    29/03/2020
    Maya Angelou, Sogni e diritti in lotta
    30/03/2020
    Madelaine Peroux, Don’t’ way too long
    31/03/2020
    Senza sapere che fosse trappola
    01/04/2020
    Tom Waits, Grapefruit Moon
    04/04/2020
    Daniele Sepe, Black Market
    04/04/2020
    Saviano che legge Szymborska, Lo stupore nelle piccole cose
    12/04/2020
    Neffa, Passione
    15/04/2020
    The Jesus and Mary Chain, Just like Honey
    16/04/2020
    L’azzardo, Dal film Easy virtue
    19/04/2020
    Anne Collier, I, women crying
    19/04/2020
    Adrian Paci, Senza scalo, senza volo
    22/04/2020
    Fabrizio De Andrè, audio
    23/04/2020
    Roberto Baggio, L’eleganza dell’impossibile
    24/04/2020
    Pearl Jam, Oceans
    29/04/2020
    I pensieri per te non sono biodegradabili
    30/04/2020
    Effetto Vasco
    30/04/2020
    Radici
    03/05/2020
    Antonio Banderas, Mon amour
    07/05/2020
    Don Giovanni Vorrei, vorrei, forse non vorrei
    10/05/2020
    Idir, A vava inouva
    11/05/2020
    Canzone tradizionale greca, Σ' αγαπώ γιατί είσαι ωραία
    12/05/2020
    Rei Kawakubo, L’essenzialità raffinata
    16/05/2020
    Vois sur ton chemin, dal film Les choristes
    18/05/2020
    Wim Wenders, Le ferite, probabilmente, dal film Paris, Texas
    19/05/2020
    Federico Fellini, La fine della favola è un sogno, dal film Casanova
    20/05/2020
    Siamo tutti un po’ Lebowsky, dal film Il grande Lebowsky
    22/05/2020
    Ragnar Kjartansson, Once again I fall into my feminine waysLovid19 2📚 I libri di Elena Soprano
    Elena Soprano Libri 
    Powered by Social Media Italy
    Informativa sulla Privacy